News

Italian official presentation of PROVA project

Presentazione italiana del ROVA PROJECT

Presentation of the European PROVA Project -Preventing violent radicalisation and of violent actions in intergroup relations

On December 19th, 2017, the Department of Education Sciences and Psychology of the University of Florence, in collaboration with Fondazione Giovanni Michelucci and LabCom – Research and Action for Psychosocial Wellbeing, presents the European project PROVAPreventing violent radicalisation and of violent actions in intergroup relations.

The presentation event will be held on Tuesday, December 19, 2017 from 9:00 am to 1:00 pm in the Aula Magna of the Department of Education Sciences and Psychology of the University of Florence in via Laura 48, Florence.

The Project Coordinator, the Italian Partners and some stakeholders directly involved in the project will take part to the debate.

The event is free and open to all students and professors of the courses related to the proposed themes, as well as to operators and professionals, policy makers, the press and all the interested citizens on the topic of prevention of violent radicalisation and inclusion.

For organisational reasons, registration to the event is required by 18 December 2017 via email to prova.eu@provaproject.org.

Click HERE to download the schedule


Presentazione del Progetto europeo PROVA – Prevenire la radicalizzazione violenta e i conflitti tra gruppi

Martedì 19 dicembre 2017, il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con Fondazione Giovanni Michelucci e LabCom – Ricerca e Azione per il benessere psicosociale, presenta il progetto europeo PROVA – Prevenire la radicalizzazione violenta e i conflitti tra gruppi.

Il Progetto PROVA è finalizzato alla prevenzione della radicalizzazione violenta tra i minori in carcere e sottoposti a misure penali alternative e si rivolge a operatori del sistema penale minorile, stakeholder impegnati nelle politiche per l’inclusione, e minori/giovani adulti dell’area penale, con la partecipazione anche di studenti universitari.

La prima fase del Progetto è stata dedicata alla costituzione del gruppo di lavoro tra i partner italiani ed europei, in modo da valorizzare pienamente le competenze di ciascuno di essi. Le fasi successive vedono la realizzazione di un percorso di Training e Workshop, con esito l’elaborazione di strategie di intervento per l’inclusione sociale e la produzione di Linee guida per il raggiungimento di tale scopo.

Il Training, iniziato nel mese di ottobre 2017, è rivolto agli operatori del settore per incrementare, attraverso metodi partecipativi, competenze, capacità di team-building, empowerment, e abilità specifiche per prevenire i conflitti tra gruppi. Stakeholder locali e i decisori politici saranno inoltre coinvolti per “mettere a sistema” le buone prassi emergenti dal training e – a livello territoriale – per promuovere l’uso degli spazi urbani in funzione dell’aggregazione giovanile.

L’attività di Workshop sarà rivolta ai giovani sottoposti a misure penali e agli studenti universitari, che lavoreranno insieme per re-immaginare l’uso degli spazi pubblici, compresi quelli all’interno delle istituzioni detentive, facendo esperienza di relazioni interpersonali positive e di senso di appartenenza alla comunità locale, creando momenti di dialogo interculturale.

L’evento di presentazione si terrà martedì 19 dicembre 2017 dalle ore 9:00 alle ore 13:00 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze in via Laura, 48 a Firenze.

Interverranno il Coordinatore, alcuni Partner e stakeholder direttamente coinvolti.

L’evento è gratuito a aperto a tutti gli studenti e i docenti dei CdS attinenti alle tematiche proposte, agli operatori e ai professionisti del settore, ai decisori politici, alla stampa e a tutta la cittadinanza interessata al tema della prevenzione della radicalizzazione violenta e dell’inclusione.

Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione all’evento entro il 18 dicembre 2017 scrivendo all’indirizzo prova.eu@provaproject.org

 


Presentazione del Progetto europeo PROVA – Prevenire la radicalizzazione violenta e i conflitti tra gruppi

martedì 19 dicembre 2017 – dalle ore 9:00 alle ore 13:00
Aula Magna – Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze
via Laura, 48 – Firenze

PROGRAMMA

9:00 – Saluti istituzionali

9:15 – Tavola Rotonda – La radicalizzazione violenta. Ipotesi di prevenzione con minori e giovani adulti

coordina Moira Chiodini, LabCom, Partner del Progetto PROVA

 Stefania Saccardi, Assessora Regionale al Diritto alla salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria, Regione Toscana

Antonio Pappalardo, Dirigente Centro Giustizia Minorile di Firenze

Franco Corleone, Garante dei Diritti delle persone detenute della Toscana

Izzeddin Elzir, Imam di Firenze e Presidente Unione delle Comunità Islamiche d’Italia

Saverio Migliori, Fondazione Giovanni Michelucci, Partner del Progetto PROVA

Studenti partecipanti al Progetto PROVA, Università degli Studi di Firenze

Patrizia Meringolo, Coordinatore del Progetto PROVA, Università degli Studi di Firenze

 

11.15 – Discussione in piccoli gruppi

12.15 – Restituzione in plenaria

coordina Fausto Petrini, LabCom, Partner del Progetto PROVA

12.45 – Conclusioni

Patrizia Meringolo e Saverio Migliori, Team del Progetto PROVA

Al termine verrà offerto un buffet di saluto.

Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione all’evento entro il 18 dicembre 2017 scrivendo all’indirizzo prova.eu@provaproject.org

COMITATO SCIENTIFICO

Coordinatore e Team italiano del PROGETTO PROVA

COMITATO ORGANIZZATORE

Saverio Migliori, Chiara Babetto, Nicolina Bosco, Cristina Cecchini, Elisa Guidi, Alessandro Masetti

in collaborazione con

Centro per la Giustizia Minorile
Garante dei Diritti delle persone detenute della Regione Toscana